Coppia si schianta sulla A19, si erano sposati il mese scorso

A19
(Websource/Archivio)

Un tragico incidente stradale sulla A19 (Catania-Palermo) è costato la vita al giovane imprenditore di Petralia Sottana(piccolo paesino di quasi 3000 abitanti in provincia di Palermo), Calogero Licata (33 anni). L’uomo, questa mattina, aveva deciso di approfittare della bella giornata e con la moglie, Valentina Nisi, si era recato a fare una gita fuori porta a Cefalù a bordo della sua moto. Sulla strada del ritorno per Petralia Sottana, giunti allo svincolo di Scillato (direzione Catania), Calogero ha perso il controllo della sua moto e si è andato a schiantare contro il guardrail.

Sul luogo dell’incidente sono giunti i soccorsi e una volante della polizia. Gli operatori del 118 sono subito andati a controllare le condizioni dei due, accorgendosi che Calogero era già morto, mentre la moglie, in gravi condizioni, era ancora in vita. La donna è stata portata all’ospedale civico di Palermo, dov’è ricoverata in prognosi riservata e rischia la vita. La notizia dell’incidente ha sconvolto gli abitanti del paesino siciliano. La coppia, infatti, era molto conosciuta e amata, inoltre si era sposata il mese scorso ed era da poco tornata in Sicilia dopo il viaggio di nozze. La vittima era titolare di un’azienda di autonoleggio e per lavoro faceva spesso spola tra paesi delle Madonie e Palermo.

Il tratto autostradale tra Catania e Palermo è noto per la sua pericolosità, pur trattandosi di un’autostrada, infatti, presenta curve ad alto coefficiente di pericolo che possono indurre all’errore i guidatori. Quello di Licata e moglie, infatti, è solo l’ultimo di una lunga serie di incidenti in moto che hanno caratterizzato il tratto negli ultimi mesi: l’ultimo tragico incidente risaliva al 6 settembre scorso, una coppia stava viaggiando sul tratto che porta da Palermo a Mazzara del Vallo quando il guidatore ha improvvisamente perso il controllo della Yamaha R1 finendo fuori strada.

A19
(Websource/Archivio)

F.S.