Terremoto, ancora paura: dopo la Sicilia la terra trema nel Centro Italia

Terremoto, ancora paura
(Archivio/Websource)

Una scossa di terremoto ha colpito poca fa, alle ore 18,45, il Centro Italia. L’epicentro si trova a Norcia. La magnitudo registrata da Ingv è di 3.2. La paura è dunque tornata a farsi sentire nei territori colpiti dal tremendo sisma dell’agosto del 2016.
Proprio ieri la terra aveva tremato ancora nella stessa area, in provincia di Perugia. La magnitudo registrata era stata anche in quel caso di 3.2, rilevata alle 4:00 del mattino dai sismografi dell’Istituto di geofisica e vulcanologia (Ingv). Nessuna notizia di danni a cose o a persone. La popolazione ha avvertito in maniera distinta la scossa, tanto da scendere in strada. L’epicentro è stato individuato per la precisione a 4 km a nord-ovest di Norcia, con una profondità di 9 km.
Anche per quanto riguarda l’ultimo sisma, al momento non si hanno notizie di eventuali danni a cose o persone. La scossa è avvenuta ad una profondità di 8 km, come riportato dall’INGV.
Pochissime ore fa la paura è tornata anche tra gli abitanti della nostra isola siciliana.
Questa mattina infatti i sismografi dell’INGV hanno registrato una scossa di discreta entità a largo del Mar Ionio, nelle vicinanza della Sicilia. Il sisma, con una magnitudo di 3.5, è stato avvertito da tutta la popolazione del Siracusano. Non sembra ci siano stati per il momento danni a cose o a persone. Il sisma si è generato a largo della costa sicula nel Mar Ionio (Lat37, Long 16.37 ) alle 11:51 con un ipocentro (indice di profondità dell’origine della scossa) di 15 chilometri.
Tutti ricordano naturalmente la grande paura che si sono presi quest’estate gli abitanti di un’altra isola, quella di Ischia, nella quale ha avuto origine un altro terremoto.
BC