Invasione di cimici su un aereo: bimba devastata dai morsi – FOTO

cimici
(Mirror)

Heather Szilagyi, 38 anni, stava volando dal Canada al Regno Unito insieme alla figlia di otto anni e al compagno su un volo della British Airways che si è trasformato per la famiglia in un vero e proprio incubo. Come ha poi denunciato ai media britannici, la donna ha spiegato di aver chiamato uno degli assistenti di volo per avvisarlo che un’orda di cimici dei letti li aveva letteralmente aggrediti e che in particolare la figlia stava soffrendo molto. Lo steward per tutta risposta le ha detto che non c’erano altri posti liberi e che quindi non avrebbe potuto far spostare nessuno di loro.

La 38enne però spiega di aver individuato dopo poco alcuni posti liberi nella parte anteriore del velivolo. “Era quasi come se non avessero voglia di farci spostare” spiega esterrefatta la donna che mostra le condizioni nelle quali è stata ridotta la figlia dalle cimici. “Abbiamo contattato la nostra cliente per porgere le nostre scuse e approfondire la vicenda – ha detto un rappresentante della compagnia aerea in un comunicato ufficiale – British Airways gestisce più di 280 mila voli ogni anno, e le segnalazioni di cimici a bordo sono estremamente rare. Tuttavia, siamo vigili e continuamente monitoriamo i nostri aerei”. La signora Szilagyi ha replicato seccamente: “Non abbiamo chiesto un rimborso. Tutto quello che chiedevamo era un volo su un aereo diverso, per assicurarsi che non fosse stato infestato da insetti”.

F.B.