La nonna si distrae, bimbo di 2 anni cade in piscina: è grave

piscina
(Websource)

Dramma incredibile in provincia di Macerata. Un bambino di nemmeno due anni è sfuggito al controllo della nonna ed è caduto in una piscina privata piena d’acqua e coperta da un telo di plastica. La tragedia è avvenuta intorno alle 13 a Penna San Giovanni, in contrada Biordi. Qui si trovava la casa in cui la nonna era andata con il nipotino, residente a Fermo, affidatole dai genitori che si trovavano al lavoro. Si trattava di un’abitazione resa inagibile dal terremoto dalla quale la donna doveva portare via alcuni mobili e suppellettili. Mentre lei si trovava in casa ha perso di vista il bimbo che è uscito in giardino ed è caduto dentro alla piscina.

La nonna lo ha trovato che galleggiava a peso morto e ha subito chiamato il 118 nonostante lo choc del momento. Il piccolo è stato trasportato con l’elicottero  dell’eliambulanza all’ospedale di Torrette di Ancona. Quando sono arrivati gli operatori del 118 lo hanno trovato già fuori dall’acqua dove lo aveva portato la donna. Il bimbo era privo di segni vitali. I sanitari sono riusciti a rianimarlo e intorno alle 14 hanno disposto il trasferimento in elicottero. Ora il piccolino si trova ricoverato in prognosi riservata e sta lottando tra la vita e la morte. La zona non è videosorvegliata e dunque non è possibile avvalersi di quel tipo di ausilio per ricostruire l’accaduto.I Carabinieri di Penna San Giovanni si stanno occupando delle indagini anche per accertare eventuali responsabilità della nonna.

F.B.