Genitori

(Websource/Metro)

La storia di Simona (23 anni) e Sashka (13 anni) è di quelle che spezzano il cuore: queste due sorelle russe, infatti, hanno perso entrambi i genitori nel corso di 48 ore ed ora si trovano costrette ad affrontare la loro dipartita senza nemmeno i fondi necessari alla sepoltura. La madre delle ragazze, Adriana Dudova, era malata da tempo: per cinque anni ha lottato contro un cancro al pancreas che alla fine ha avuto la meglio. Di lei si occupavano il padre, Luca, e la sorella piccola Sashka.

Qualche giorno fa Luca, che non aveva mai sofferto di alcuna malattia prima di quel giorno, è stato colto da un infarto improvviso ed è morto prima che potessero giungere i soccorsi.  Al dolore causato da questa dipartita inattesa, si è aggiunto quello per la morte di Adriana che, due giorni dopo la scomparsa del marito, si è arresa al cancro contro cui lottava da anni. Sashka, dunque, è stata costretta a trasferirsi a casa della sorella e del marito Steven a San Pietroburgo.

A condividere attraverso la pagina ‘JustGiving’ la triste storia delle due sorelle è stato proprio il marito di Simona, al fine di aiutarle a racimolare la somma necessaria a dare una una giusta sepoltura ai loro genitori. L’uomo spiega come il dolore: “Non è ancora realmente scomparso. Noi siamo ancora in stato di shock e ci prenderemo molto tempo per affrontare quanto è capitato. E’ stato d’aiuto vedere come così tanti amici, parenti e colleghi siano stati gentili e generosi in questo momento di bisogno”.

La pagina, infatti, ha permesso a Simona e Sashka di raggiungere la ragguardevole cifra di 8000 sterline (8954 euro circa), ovvero 2000 in più del budget prefissato per i due funerali. Nella pagina di ‘JustGiving’ Steven ha anche speso qualche parola per i due genitori scomparsi. Di Adriana l’uomo ha scritto: “Un incredibile madre e moglie, amorevole e protettiva”, mentre di Luca ha detto: “Era un gentiluomo, coraggioso e gentile che in molti hanno amato”.

F.S.