Finisce fuori strada con la sua utilitaria: inutili i soccorsi

Giovanni Sallustio (Facebook)

Ancora una giovane vita spezzata sulle strade italiane: un ragazzo di 23 anni, di Molfetta, Giovanni Sallustio, ha perso la vita in un incidente stradale. Il drammatico schianto è avvenuto ieri pomeriggio a Viggiano, in provincia di Potenza. Giovanni Sallustio era alla guida di una Fiat Panda quando è andato a finire fuori strada. Le cause del drammatico sinistro sono ancora tutte da accertare ma al momento non sembrano esserci altre persone coinvolte. Sul luogo dell’incidente sono giunte rapidamente le ambulanze. Il personale medico sanitario del Suem 118 ha però potuto soltanto constatare il decesso del giovane. Nel frattempo, sono arrivati anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale.

Incessante, sui social network, l’omaggio a Giovanni Sallustio: “Non ti dimenticherò mai amico mio, per tutte le risate che mi hai donato, ti voglio bene”, scrive Valentina. Un’altra amica aggiunge: “Non dimenticherò mai le serate trascorse insieme”. Caloroso il ricordo di un collega di lavoro: “Il bello del nostro lavoro e che ci fa conoscere persone. Persone che poi diventano amici. Amici che poi diventano fratelli. E tu eri, sei e sarai per sempre il mio fratellino”. Anche un ristorante in cui il ragazzo aveva lavorato ha voluto ricordarlo: “Quasi due anni della tua vita hai trascorso assieme a noi, piccolo grande Gio’, lasciando in ognuno di noi un ricordo indelebile della tua bontà, della tua educazione, del tuo rispetto, dei tuoi modi semplici e gentili. Il silenzio surreale in cui abbiamo lavorato stasera ne è la prova”. Ieri, nelle stesse ore, un drammatico incidente si è consumato nel Salento, sulla Statale 101: un tir ha travolto un’ambulanza dopo aver sfondato il guardrail, provocando due vittime.

 

GM