(Websource / archivio)

Erano completamente nude, a parte le scarpe dai tacchi altissimi ai piedi, e giravano come nulla fosse (e ovviamente senza permesso) un porno lesbo in una delle strade più frequentate dai turisti. Non solo: a un certo punto si sono anche messe in posa davanti allo storico palazzo di San Telmo, sede del governo regionale. E’ un vero e proprio scandalo a luci rosse quelli accaduto a Siviglia lo scorso sabato, protagoniste due donne non meglio identificate, e sul quale sta ora indagando la Polizia spagnola, in collaborazione con le autorità cittadine.

Le pornoattrici si sono date alla fuga, assieme alla loro troupe, subito dopo la loro “performance”, che ha contemplato anche una “sfilata” a bordo di una carrozza trainata da cavalli per un originale spettacolo a luci rosse. Il tutto davanti agli occhi di decine di turisti e famiglie con bambini che, tra l’incredulità e l’indignazione, hanno pensato bene di avvertire la Polizia. L’obiettivo delle forze dell’ordine è ora quello di rintracciare e identificare gli autori di questa grottesca esibizione – oltre alle due “artiste” ci sarebbero almeno un cameraman e un direttore – per comminare loro la pena prevista in questi casi. “Il codice penale spagnolo – ha ricordato un portavoce della municipalità di Siviglia – prevede che chiunque commetta o costringa un’altra persona a commettere atti osceni davanti a minori sia punito con la detenzione fino a un anno, oltre a una sanzione economica”.

EDS