17enne muore in sella al suo scooter: “Non doveva accadere”

Angelocarmine Calabrese (foto dal web)

E’ venuto a mancare a soli 17 anni Angelocarmine Calabrese, un ragazzo di Bisignano, nel cosentino, che ha perso la vita in un terribile incidente stradale avvenuto sulla strada provinciale 234. Il ragazzo si trovava in sella al suo scooter, che ha impattato contro un altro mezzo, ed è finito poi rovinosamente sull’asfalto. Per il 17enne non c’è stato nulla da fare: è deceduto sul colpo. I soccorsi sono intervenuti celermente, allertati dal conducente dell’altro mezzo coinvolto, ma all’arrivo dei mezzi e del personale medico sanitario del Suem 118, si è potuto solo constatare il decesso di Angelocarmine Calabrese. Su quanto accaduto, indagano i militari dell’Arma dei Carabinieri della locale stazione.

Oltre ai genitori, Egidio e Annamaria, Angelocarmine Calabrese lascia anche la sorella Francesca e la giovane fidanzatina Aurora. In tanti oggi gli hanno reso l’ultimo omaggio ai funerali svoltisi a Bisignano. Il 17enne era considerato una giovane promessa del calcio e per coltivare questo sogno si era trasferito nelle Marche. Un suo ricordo commosso arriva dal presidente della Giovane Ancona Diego Franzoni: “Angelo ora gioca in cielo. Sembra impossibile. Ingiusto lo è di sicuro. Era giovane, educato, sempre sorridente. Ha indossato i colori della Scuola Calcio Giovane Ancona con orgoglio e rispetto, prima di tornare nella sua amata Bisignano. Tragedie come questa non dovrebbero mai accadere”. Ancora una giovane vita spezzata sulle strade italiane. Nei giorni scorsi, un ragazzo di 23 anni, di Molfetta, Giovanni Sallustio, ha perso la vita in un incidente stradale. Il drammatico schianto è avvenuto ieri pomeriggio a Viggiano, in provincia di Potenza.

GM