Nanni Moretti

Nanni Moretti (websource/archivio)

“Ho avuto un nuovo tumore”, queste le parole di Nanni Moretti, ospite alla Festa del Cinema di Roma, che hanno lasciato di stucco i suoi fans. Il regista infatti ha colto di sorpresa tutti con il racconto della recidiva di un vecchio tumore, spiegando di essersi dovuto sottoporre a nuove sedute di radioterapia. Queste sono state filmate nel corto inedito “Autobiografia dell’uomo mascherato”, che il regista ha voluto presentare. Questa la confessione di Nanni Moretti, che aveva già avuto un tumore, raccontato in ‘Caro Diario’: “Dopo vent’anni ho avuto un nuovo tumore, in un’altra parte”. La malattia risalirebbe a due anni fa e anche questa volta il regista è riuscito a sconfiggerla. Infatti, dopo il corto, lo si è visto alzare le braccia in aria dal palco in segno di vittoria, come a dire: “Sono qui e sono più forte di prima”

Il cortometraggio sono “otto minuti ancora da montare, che vi voglio mostrare”, in cui si vede Nanni Moretti camminare sul Lungotevere e spiegare: “I romani sono abituati all’uomo mascherato e non si voltano più, non fa loro impressione”. Moretti ha anche avuto modo di parlare del suo rapporto con il cinema: “Ho iniziato a quindici anni a essere uno spettatore forte al cinema. Al Nuovo Cinema Olimpia e al Mignon, e la sera in piscina a giocare a pallanuoto. Ho visto i classici e il cinema d’autore polacco e francese, Polanski e Skolimowski, Non so come, da spettatore a vent’anni mettevo insieme i Taviani e Carmelo Bene, tipi di cinema distanti”. Nessun commento, invece, sull’attuale situazione politica.

 

GM