Attentatore

(Websource/CNBC)

Sono passate all’incirca dieci ore da quando un pick up si è fiondato sui pedoni al centro di Manhattan, la zona più rappresentativa di New York, uccidendo 8 persone e ferendone almeno altre 12. L’FBI è intervenuta tempestivamente ed ha fermato l’autista del pick up colpendolo con diverse pallottole. In seguito allo scontro a fuoco, l’attentatore è stato portato in ospedale, nel tentativo di tenerlo in vita per estorcergli delle informazioni utili a sgominare la presunta cellula che ha programmato l’ennesimo attacco terroristico negli USA  e, chissà, magari rintracciarne delle altre prima che si verifichino nuovi attacchi.

Nel frattempo gli agenti dell’FBI hanno provveduto al riconoscimento dell’attentatore: secondo quanto condiviso dalla polizia federale americana si tratta di Sayfullo Habibullaevic Saipov, cittadino uzbeko di 29 anni residente a Tampa Bay (Florida). L’uomo si trova negli Stati Uniti sin dal 2010, anno in cui ha ottenuto la ‘Green Card’ (visto permanente per rimanere negli USA). Dopo aver vissuto qualche anno il Florida (nello stato del sud possiede la residenza ed ha ottenuto la patente) pare che si sia trasferito in New Jersey dove abita con la moglie ed i tre figli. Per vivere Saipov lavora come autista Uber, attività che gli ha permesso di affittare un pick up senza destare eccessivi sospetti.

La polizia federale americana lavora, quindi, per ricostruire una possibile connessione con l’Isis, d’altronde la dinamica dell’attentato ricorda molto da vicino quelle che hanno causato una strage a Nizza e diversi morti in Inghilterra (impossibile dimenticare quanto accaduto sul London Bridge) ed in Canada. L’uomo, inoltre, frequentava da qualche periodo la moschea di Patterson, luogo tenuto sotto osservazione dalle autorità per diverso tempo (la sorveglianza è stata interrotta nel 2014) per sospetta filiazione con l’Is. Al momento, però, non sono stati ancora trovati collegamenti significativi, l’unica cosa certa, infatti, è che l’uomo ha affittato il mezzo alla Home Deposit che si trova in New Jersey.

Attentatore

(Websource/New York Daily News)

F.S.