Veneto, compare qualcosa in un campo: è un corpo umano

(websource/archivio)

Uno sconcertante ritrovamento è stato fatto nelle scorse ore all’interno di un terreno agricolo a Villafranca di Verona, dove erano presenti resti umani. A lanciare l’allarme, ieri in tarda serata, sono stati alcuni agricoltori, che in quel momento stavano completando l’aratura del terreno in questione. In un primo momento, hanno pensato che si trattasse di resti di qualche animale, ma rapidamente i contadini si sono accorti che invece erano resti umani. A quel punto, è scattata la segnalazione. Quindi, sul posto per i rilievi sono intervenuti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando provinciale di Verona.

Si sta indagando in ogni direzione per cercare di capire a chi possano appartenere quei resti, intanto in base alla prima ipotesi si pensa che la sepoltura del cadavere sia avvenuta negli scorsi mesi estivi. Quasi certamente i resti ritrovati dovrebbero appartenere a un uomo. I resti del corpo che erano nel campo sono solo il busto, un braccio e la testa. C’è l’ipotesi dunque che una volta cadavere l’uomo sia stato fatto a pezzi, anche se non è escluso che invece la responsabilità sia dei lavori agricoli effettuati con l’aratro. I resti sono stati trasferiti all’Istituto di Medicina legale del Policlinico di Borgo Roma. Qui, nelle prossime ore, sarà eseguita l’autopsia disposta dal magistrato a cui è stato affidato il fascicolo. Dall’omicidio al malore, passando per l’incidente, non viene esclusa al momento alcuna ipotesi.

GM