Walker

(Websource/Archivio)

La foto che ritrae il bambino americano appoggiato su una tomba ricoperta di fiori è diventata simbolo dell’amore fraterno. Quel bambino, infatti, si chiama Walker Myrics (all’epoca della foto aveva solo 5 anni) e la tomba sulla quale si poggia è quella del fratello gemello Willis, morto ancora prima di nascere a causa di una rara malattia genetica sviluppatasi all’interno del grembo materno. I due non si sono mai conosciuti al di fuori del grembo materno, ciò nonostante il legame che Walker prova nei confronti del gemello mai nato non si è affievolito mai nel corso del tempo, ed ancora oggi che il bambino ha 9 anni persiste.

A raccontare questa splendida storia di amore fraterno è la madre dei due gemelli che spiega come il giorno in cui è stata scattata quella foto era molto particolare: la donna racconta che Walker quel giorno aveva appena cominciato l’asilo e quando il primo giorno lontano da casa è terminato le ha chiesto esplicitament di portarlo al cimitero per parlare con Willis. Giunti nei pressi della lapide il bambino si è messo a correre, quindi si è seduto accanto alla tomba ed ha cominciato a raccontare al fratello le sue impressioni riguardo alla nuova esperienza di vita.

Il desiderio di immortalare quel momento di comunione che oltrepassava il concetto stesso di morte è nato spontaneamente nella madre che dice: “L’ho guardato seduto lì e ho sentito che avrei dovuto fare una foto”. Quella, però, non è stata l’unica volta in cui Walker ha chiesto alla madre di andare a trovare Willis, il bambino sente un legame fortissimo con il fratello e spesso la prega di portarlo al cimitero per poter parlare con lui: “Walker visita la tomba ogni festività e in certi giorni chiede espressamente di essere accompagnato lì”.

La volontà di Walker non è mai stata indotta ma è nata con lui, spiega la madre che precisa come da piccolo il figlio andasse addirittura ad abbracciarla. La donna, infine, spiega la sua teoria sul perché Walker sia così legato al fratello che non ha mai conosciuto: “Credo che il loro legame sia forte, anche in presenza della morte. I gemelli monozigoti sono famosi per avere un legame molto stretto e credo che questo succeda anche ai miei ragazzi. Walker non vuole che Willis sia dimenticato”.

F.S.