Emily Francesca Cotton

Emily Francesca Cotton (Facebook)

Grande il cordoglio in tutto il maceratese e non solo per la morte di Emily Francesca Cotton, 17 anni, sbalzata fuori dall’auto guidata dal fratello, appena un anno più grande di lei. L’incidente è avvenuto a Penna San Giovanni, piccolo borgo sui Colli Maceratesi già teatro nei giorni scorsi di un’altra tragedia. Infatti, era morto dopo alcuni giorni di agonia Filippo Murgia Lara, di 22 mesi, caduto in una piscina lo scorso 20 ottobre. L’auto, una Fiat Panda, transitata in in contrada Aiello, sulla strada provinciale 70, quando il fratello di Emily Francesca Cotton ha perso il controllo del mezzo su una semicurva. Il giovane ha sbandato ed è finito fuori strada, forse per un avvallamento di terreno, mentre la Panda si è ribaltata più volte e la sorella minore, forse perché non aveva la cintura attaccata, è stata sbalzata fuori dall’abitacolo.

Emily Francesca Cotton, di origini britanniche ma residente a Penna San Giovanni sin da piccola, all’arrivo dei soccorritori era già morta. Suo fratello, solo lievemente ferito, è stato portato all’ospedale di Fermo per i dovuti accertamenti. Il corpo privo di vita dell’adolescente, invece, è stato trasportato presso l’obitorio di Macerata, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I rilievi sul posto sono stati effettuati dai carabinieri della stazione di Penna San Giovanni insieme ai militari della stazione di Sarnano. Bisognerà capire se ci siano responsabilità soggettive nell’incidente. Sul luogo del drammatico incidente, anche i vigili del fuoco di Tolentino.

Tanti i messaggi di cordoglio per la morte della ragazza, molto conosciuta in zona. Scrive l’associazione presso la quale faceva danza: “Danzerai come una stella… Le nuvole saranno il tuo palcoscenico e il cielo azzurro la tua scenografia…risplenderai per sempre. Ciao Emily”. Un altro caro amico ha scritto un lungo post, sottolineando tra l’altro: “Siamo tutti senza un punto di riferimento, spaesati, vuoti e soprattutto senza quella ragazza che davanti a qualsiasi problema ridendoci sopra o parlandoci riusciva comunque a farlo pesare meno, quella ragazza che aveva sempre il riso stampato sulla faccia, quella ragazza solare che manca a tutti”. Incredulità, dolore e tristezza sono i sentimenti più diffusi per la morte della povera Emily Francesca Cotton.

GM