Fausto Brizzi

Fausto Brizzi (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Si fanno sempre più pesanti le accuse a Fausto Brizzi, il regista definito ‘il Weinstein italiano’ e attaccato anche da Asia Argento, il quale però continua a sostenere di non avere nulla a che fare con le vicende delle quali viene ritenuto responsabile. Nel frattempo, si parla anche della sua sfera privata ed emerge un’intervista del 2016 in occasione dell’uscita del suo libro ‘Ho sposato una vegana’. Il regista ha veramente sposato una vegana convinta, Claudia Zanella, come egli stesso rileva: “In casa siamo vegani, fuori casa invece mi prendo delle libertà. Soprattutto col pesce”.

Spiegava Fausto Brizzi nella video-intervista pubblicata sul sito del ‘Corriere della Sera’: “Ho brucato l’erba una volta sola, mia moglie Claudia lo fa quasi quotidianamente. Abbiamo una specie di orto biologico, ma io ho sposato una ruminante. Lei afferma che quando l’erba si taglia, perde alcune delle sua proprietà”. Diceva sulla moglie all’epoca: “Claudia è la persona più buona del mondo, vuole salvare il pianeta e vuole iniziare salvando me”. Al loro primo incontro, la futura moglie chiese a Fausto Brizzi le analisi del sangue, racconta il regista nel libro: “Ma lei è una salutista, la prima volta che l’accompagnai a casa mi disse ‘Mi piaci molto, peccato che morirai presto visto come ti alimenti’. Da allora ho dovuto cominciare ad alimentarmi meglio e le mie analisi del sangue sono molto migliorate”. Gli eccessi salutisti della moglie sono evidenti: “In casa nostra non può entrare nulla di origine animale, non può entrare ad esempio neanche il miele, perché le api hanno sofferto. Le zanzare le schiaccio senza pietà, anche davanti a lei”.

GUARDA VIDEO

GM