La figlia di Riina: “E’ uno schifo quello che state facendo, qui c’è un cadavere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:54
Maria Concetta Riina
Maria Concetta Riina (Facebook)

Nei giorni scorsi, dopo la morte del capo della mafia Totò Riina, aveva fatto discutere la foto pubblicata su Facebook dalla figlia Maria Concetta. Si trattava di una foto copertina in cui invita al silenzio e una foto profilo che ritraeva una rosa nera. Immagini sotto alle quali moltissime persone avevano espresso messaggi di cordoglio e solidarietà per la famiglia Riina. In merito c’erano state molte polemiche e ieri in serata la donna aveva pubblicato sempre su Facebook un messaggio di spiegazioni, una sorta di excusatio non petita che fa riflettere: “La foto sfondo del mio profilo Fb non vuole affatto essere un messaggio mafioso dove si intima il silenzio , bensì la richiesta di rispettare questo mio personale momento di dolore!”.

Maria Concetta Riina si è poi resa protagonista di un piccolo alterco con i cronisti che aspettavano lei e i fratelli a Parma davanti all’ospedale nel quale sono arrivati per visitare la salma del padre. La donna, assalita dai giornalisti che volevano qualche dichiarazione, ha risposto in modo concitato: “Forse voi non avere capito ancora. Valuteremo poi se è civile quello che state facendo voi. Io ho dei figli minorenni da tutelare, per cortesia smettetela. Ho tre bambini piccoli, secondo voi è corretto che debbano vedere sui giornali la foto della loro mamma? E’ uno schifo quello che state facendo”. Poi una giornalista fa notare che “Riina non ha mai chiesto perdono, non si è mai pentito” e a quel punto l’avvocato Cianferoni – legale della famiglia Riina – sbotta: “Ma come si permette? Qua c’è un cadavere. Ve ne dovete andare. Questa non è stampa”.

F.B.