Daniele Berti

Daniele Berti (foto dal web)

E’ stato ucciso da una malattia contro la quale lottava da molto tempo il 34enne Daniele Berti, titolare di SteakBurger Gourmet, rinomato locale del centro a Massa. Amava chiamarsi “artigiano del gusto” ed era conosciuto da tutti: il suo ristorante, nonostante il lutto, è rimasto aperto. “Stasera resteremo aperti. Daniele nel suo lavoro ha sempre messo una passione incredibile, e sicuramente avrebbe voluto così. E poi abbiamo settanta prenotazioni, lui metteva i clienti al primo posto e noi facciamo lo stesso”, spiegano i colleghi, nel motivare la scelta fatta.

Daniele Berti lascia la compagna Paola Padula, di 31 anni, la sorella maggiore e i genitori. Aveva coltivato la sua passione con impegno e dedizione, praticamente fino all’ultimo, come dimostrano alcune recenti foto che lo immortalano nel suo ristorante in compagnia dei comici Lillo e Greg. Parlando della sua attività, spiegava sul suo sito Internet: “Sono state selezionate aziende in base alla naturalezza dei loro prodotti, questo perché i vini, le bollicine, le birre e le bibite che decido di proporvi, che io stesso bevo, devono avere il gusto, il profumo, il colore che cerco, ma sopratutto devono essere sani”.

A Montignoso, dove viveva, è il momento del lutto e il sindaco Gianni Lorenzetti ha ricordato: “Quando se ne va un ragazzo giovane è sempre un dispiacere enorme. Da sindaco di Montignoso, sono addolorato, affranto, distrutto. Non conoscevo personalmente Daniele, ma questo non è importante. Ci lascia un concittadino giovane, benvoluto e abituato a rimboccarsi le maniche”. Un destino crudele quello di Daniele Berti, deceduto prematuramente proprio come il 36enne Mattia Schiorlin, una grande passione per le moto, morto per un malore a Rottanova, nel veneziano.

GM