Gli uomini scelgono lo “scrotox”, l’iniezione per avere enormi testicoli

scrotox
(Websource/archivio)

Spesso si parla di nuove tendenze nel campo della chirurgia plastica o dei trattamenti estetici e sovente riguardano le donne. In questo caso invece stiamo parlando di un trattamento riservato agli uomini, una pratica incredibilmente più diffusa di quanto si possa pensare. Si tratta dello “scrotox”, che sarebbe poi la crasi delle parole scroto e botox. Effettivamente si tratta di iniezioni della famosa neurotossina anti rughe sui testicoli.

Seth Cohen, urologo e professore di urologia all’NYU Langone Health di New York, spiega: “Il botox e altre neurotossine simili vengono iniettate nel corpo per favorire il rilassamento muscolare. L’uso cosmetico è approvato per il viso, ma le rughe sul viso non hanno funzione protettiva, sono solo prodotti dell’invecchiamento. Le rugosità sullo scroto invece servono, proteggono dai colpi e aiutano i testicoli a produrre sperma”.

Per questo motivo nessun uomo dovrebbe volere quelle iniezioni eppure, spiega il chirurgo plastico John Mesa, non è affatto così: “La gente vuole comunque i testicoli di un bulldog. Sì, le palle sono più lisce, ma sono anche più in basso, più grosse, e dondolano aumentando l’eccitazione sessuale dell’uomo e dell’altra persona”. E poi aggiunge: “Una mia amica mi ha spiegato che c’è qualcosa di molto eccitante nel farsi ‘schiaffeggiare’ lì dalle palle di un uomo, l’impatto della pelle contro pelle..”. Molti uomini poi trovano beneficio anche fisico da questa pratica, in particolare quelli che soffrono di problemi seri di sudorazione e quelli che quando fa molto freddo hanno lo scroto che si ritrae eccessivamente.

F.B.