Bambina con la leucemia, la lettera a Babbo Natale commuove

(Websource/archivio)

Il Brasile è in lacrime, tra stupore e commozione. Questa è una di quelle notizie che riempie il cuore di rammarico e dispiacere, anche non conoscendo il personaggio principale della vicenda. Se il personaggio poi, è un bimbo o una bimba, ci si stringe ancor di più in un turbinio di emozioni. Ebbene si, la vicenda vede come attrice principale una bimba di soli quattro anni, affetta da una grave forma di leucemia, ignara di quanto sia grave la sua situazione, ma intelligente al punto di scrivere una lettera a Babbo Natale con una richiesta strana ma decisa: “Ciao Babbo Natale, sto vivendo un momento molto difficile, da poco più di un mese mi è stata diagnosticata la leucemia. Ti chiedo dei pannolini e delle sacche di sangue”. Proprio cosi, la sua richiesta non riguarda giocattoli o vestiti o cose attinenti e ovvie per un bambino della sua età, ma chiede quello che ora la farebbe essere davvero felice.

A raccontare tutto è stata la mamma, Cleonice, in una intervista a Globo. La donna rivela che i primi sintomi accusati dalla bimba siano stati rilevati lo scorso Ottobre. Racconta Cleonice, che la figlia è comunque allegra e molto forte, sebbene sia una patologia molto aggressiva. Nonostante questa diagnosi, la mamma è convinta di farcela e lotta in ogni modo per salvare quella giovane vita. Non è semplice sopportare una tale situazione, ma insieme, uniti, si farà tutto il possibile. “Continuiamo a lottare insieme, finchè non si sia curata. Le dico sempre che non permetteremo che la malattia ci abbatta e che vinceremo lottando insieme, mano nella mano”. La forza di una mamma dinanzi alla malattia di un figlio. Ma il bisogno di sangue è inevitabile, quello dei pannolini invece, è una necessità personale della bambina, incapace ed impossibilitata ad alzarsi ogni qualvolta faccia la chemioterapia, tanto da bagnare il letto. L’unica speranza è non mollare.

GVR

.