Cane ucciso nel Siracusano, artista ne omaggia la memoria

cane ucciso
(Websource/archivio)

L’episodio relativo ad un cane ucciso a Noto, in provincia di Siracusa, ha suscitato sdegno nella località locale. La vittima a quattro zampe si chiamava Roby ed era conosciuto ed amato da tutti. L’animale frequentava il cimitero del comune siciliano, dove viveva assieme ad un altro suo simile e veniva accudito dal custode oltre che da alcuni cittadini. Roby è stato ucciso e su questo non sembrano affatto esserci dei dubbi, la cosa poi ha tutti i crismi di un atto di ritorsione. Difatti il cane ucciso non era per nulla aggressivo ed aveva sempre mostrato un comportamento docile ed affettuoso verso tutti.

Cane ucciso, lo splendido omaggio per ricordarlo

Non c’era motivo per volerlo vedere morto. La sua memoria è stato omaggiata negli ultimi giorni da Salvo Muscarà, uno street artist del luogo, che ha deciso di ricordare Roby realizzandone un ritratto su di un bellissimo murales. Le foto dello sfortunato animale sono state pubblicate su una pagina Facebook di Noto. Intanto la cittadinanza si domanda chi e perché possa aver attuato un simile, crudele atto. Un altro episodio relativo ad un cane era avvenuto nei giorni scorsi ed aveva fatto parlare molto sul web. La vicenda ha riguardato un animale abbandonato dal suo padrone, con un epilogo dei peggiori.

S.L.