La Corea lancia un nuovo missile: finita la tregua

Kim Jong Un (Photo by Kyodo News via Getty Images)

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico verso est, un missile che è atterrato vicino alle coste giapponesi. Così facendo ha rotto una tregua che durava da un mese e mezzo. A darne notizia è l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap che spiega come il missile sia stato lanciato dalla cittadina di Pyongsong in direzione est ieri sera ora italiana. In base a quanto riporta l’emittente giapponese Nhk, che cita a sua volta alcune fonti governative, il missile lanciato è atterrato pericolosamente vicino alle acque territoriali giapponesi e viene interpretato da Tokyo come una vera e propria provocazione. La tv di Stato di Pyongyang parla di “successo storico”: “Siamo uno Stato nucleare, possiamo colpire tutte le città americane”.

Il presidente Donald Trump ha reagito duramente assicurando che gli Usa si occuperanno della faccenda e sapranno come gestire il problema. Ha spiegato anche di aver già avuto colloqui con i vertici militari e di rimanere in costante contatto con loro. In seguito è anche poi arrivato un atto ufficiale. Infatti Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti  hanno chiesto una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza Onu che si occupi proprio della Corea del Nord alla luce di quanto avvenuto in queste ore. La situazione, nonostante la tregua di un mese e mezzo, rimane intollerabile e potenzialmente esplosiva.

F.B.

.