giovane morto

Andrea Belotti (Websource/archivio)

Un ragazzo di soli 27 anni è stato rinvenuto privo di vita all’interno del suo appartamento di Erbusco, in provincia di Brescia. A compiere la drammatica scoperta relativa al giovane morto è stato il nonno, allarmato dal fatto che il nipote risultava irreperibile ormai da troppe ore visto che non si era presentato al lavoro e non rispondeva alle telefonate. L’anziano, ricoverato presso l’ospedale di Chiari, si è fatto dimettere per precipitarsi subito a casa della vittima, Andrea Belotti. E lì è stata fatta la drammatica scoperta.

Giovane morto, il corpo rinvenuto a letto

La porta d’ingresso era chiusa dall’intero, ma è stata aperta dopo aver chiamato un fabbro. Ed il giovane morto è stato rinvenuto all’interno del suo letto, con una mano poggiata sul petto. Subito sono accorsi sul posto i carabinieri ed una ambulanza, ma nonostante le manovre di soccorso andate avanti per diverso tempo, il ragazzo era ormai senza vita e ne è stato notificato il decesso, sul quale si proverà a fare luce con un esame autoptico che avrà luogo nei prossimi giorni. Ma a stroncare Andrea Belotti è stato con ormai relativa sicurezza un improvviso malore. In un paese situato in provincia di Padova si è assistito ad un’altra disgrazia, accaduta in chiesa.

S.L.