Debora cade in bagno e muore a 17 anni, dramma a Sacile

Debora Andrea Olaru
Debora Andrea Olaru (Websource/archivio)

Un dramma incredibilmente crudele si è consumato quest’oggi a Sacile, in provincia di Pordenone. Debora Andrea Olaru, una ragazza di soli 17 anni, si trovava da sola in casa quando, in base alle prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti e riportate dai media locali come Il messaggero del Veneto, è caduta in bagno sbattendo violentemente la testa. In quel momento il papà era al lavoro mentre la madre era andata al Liceo scientifico Pujati  per il colloquio con i professori della figlia.

La dinamica dell’accaduto sarà molto complesso ricostruirla con fedeltà, ma sta di fatto che quando i genitori sono rincasati hanno sentito uno strano silenzio e dopo pochi istanti l’hanno trovata a terra in bagno agonizzante e hanno immediatamente dato l’allarme. La disperata e folle corsa all’ospedale di Pordenone si è rivelata però del tutto inutile: troppo gravi e letali le ferite riportate alla testa nella caduta. La Procura ha disposto che sia eseguita l’autopsia. Gli inquirenti infatti non escludono che la ragazza possa essere caduta in seguito ad un malore.

Sconvolti per l’improvvisa perdita compagni e professori del Liceo Pujati la ricordano come una studentessa modello estremamente brillante negli studi e una ragazza sempre disponibile con tutti.

F.B.