Bimbo morto ad Afragola, la sorellina lo ha chiuso nel divano

Afragola
(Websource/archivio)

Anche se manca ancora l’esito dell’autopsia, la ricostruzione drammatica dell’accaduto fatta dagli inquirenti  in merito alla morte del bambino di un anno e mezzo di Afragola in provincia di Napoli lascia davvero senza parole. In un primo momento si era detto che il piccolo era morto soffocato dopo essersi nascosto nel divano durante un gioco, ma la realtè e un’altra ed emerge insieme a nuovi dettagli sull’accaduto.

Il bimbo si chiamava Gennaro. La mamma di 22 anni e la nonna stavano dormendo. Il piccolo si è mosso in casa da solo e si è infilato nel divano, uno di quelli apribili col vano contenitore. A quel punto la sorellina di 6 anni, senza rendersi conto del rischio che stava correndo e forse senza neanche sapere che il fratellino era lì dentro, ha chiuso il cassettone. In base alla ricostruzione fatta dai medici e dai Carabinieri della compagnia di Casoria l’impatto con la struttura interna del divano no ha dato scampo al piccolo che ha subito la frattura delle vertebre cervicali. Non si esclude che la mamma del bimbo possa essere iscritta nel registro degli indagati nelle prossime ore.

F.B.