calciatore morto

(Websource/archivio)

Un giovanissimo calciatore morto ad Imola, in provincia di Bologna. È successo ieri mattina intorno alle 9:30, con la sfortunata vittima che aveva solamente 15 anni e che si trovava in ospedale da due giorni dopo essere stato ricoverato d’urgenza all’ospedale ‘Santa Maria della Scaletta’. Il ragazzo aveva appena concluso l’allenamento con la sua società calcistica locale quando all’improvviso si era accasciato sul pavimento all’interno degli spogliatoi, a causa di un attacco cardiaco fulminante. Nel giro di dieci minuti sono giunti un’ambulanza con il personale medico che hanno provato a rianimarlo utilizzando un defibrillatore e delle manovre di respirazione cardiopolmonare, stessa pratica attuata da alcuni presenti in attesa che arrivassero i paramedici.

Calciatore morto a soli 15 anni, la famiglia acconsente alla donazione degli organi

Da lì c’è stata la corsa in ospedale, con il quindicenne calciatore morto trasportato immediatamente in Terapia Intensiva. Dopo appen un giorno però, in cui è rimasto ricoverato in condizioni gravissime ed in prognosi riservata, non è stato possibile fare niente per salvarlo. Il decesso è avvenuto ieri mattina intorno alle 9:30, ed ora i suoi organi saranno donati, con la famiglia che ha già fornito il proprio consenso in merito. Un altro dramma si è consumato a Rovigo, con una giovane mamma morta dopo essere andata a letto per aver accusato dei sintomi influenzali.

S.L.