(Metro.uk)

Natasha Claus, una donna inglese di 36 anni, è stata arrestata per atti osceni e resistenza a pubblico ufficiale a Woking, nella regione del Surrey. La 36enne si è resa protagonista di una serie di comportamenti folli. Dapprima ha fatto sesso per strada, poi è salita completamente nuda su una motocicletta. Infine, non contenta, ha anche aggredito un passante che aveva provato a chiederle spiegazioni del suo folle comportamento e i poliziotti giunti sul posto per arrestarla.

Stando a quanto riporta Metro dalle indagini è emerso di come la donna fosse “solita stringere amicizia con uomini vulnerabili per approfittarsene economicamente”. Inoltre svolgeva anche attività di prostituta e uno dei suoi clienti, un uomo che soffriva di gravi problemi di vista, sarebbe stato anche aggredito dalla donna nel suo appartamento.

Durante il processo l’avvocato difensore ha provato ad attenuare la posizione della sua assistita spiegando che l’atteggiamento violento della donna era dovuto dalla dipendenza dall’inalazione del gas butano. Ma il giudice che ha seguito il caso non ha voluto sentire ragioni e si è rivolto così all’imputata: “Sei un disastro. La tua vita è un casino. Ho parlato con tuo figlio e lui è del testimone del fatto che le cose non vanno come dovrebbero e trova tutta questa situazione orribile. Il tuo comportamento criminale deve essere limitato”. Infine ha sentenziato per lei 12 mesi di carcere e il divieto perenne di entrare nella città di Woking.

F.B.