(EMMANUEL DUNAND/AFP/Getty Images)

L’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, in un messaggio inviato agli iscritti del Partito Democratico si mostra molto sicuro di sè e, nonostante nei giorni scorsi avesse ammesso un calo di popolarità, spiega i motivi per i quali gli italiani torneranno a dare fiducia a chi ha governato negli ultimi anni.

“I voti del PD saranno molti di più di quelli immaginati. Anche i tanti che criticano, che sono delusi, che non condividono tutto messi al bivio tra noi e i Cinque Stelle sul proporzionale e tra noi e il ritorno del Polo dello Spread (Forza Italia + Lega) sceglieranno di votare per il PD. Il nostro Partito Democratico chiude l’anno invece con luci e ombre. Le polemiche continue fanno male alla nostra immagine esterna e al morale dei militanti. Sono però fiducioso. Quest’anno abbiamo svolto delle primarie cui secondo i pronostici nessuno avrebbe partecipato: e invece siamo stati quasi in due milioni ad andare a votare”.

“Se vogliamo davvero aiutare l’Italia – conclude Renzi – il PD dovrà essere il primo partito al proporzionale e il primo gruppo parlamentare nella prossima legislatura. Per farcela dobbiamo impegnarci tutti. Per una campagna elettorale seria, civile, forte che faremo con tutta la squadra del PD al lavoro, a cominciare dal premier Paolo Gentiloni e dai suoi ministri, a cominciare dai sindaci – specie quelli dei comuni più piccoli – che riuniremo nell’assemblea degli amministratori di Torino il 12 e 13 gennaio”