“Edoardo perse i genitori al Rigopiano a 10 anni, lo Stato lo ha abbandonato”

rigopiano
(Websource/archivio)

Il piccolo Edoardo Di Carlo sta per vedere compiersi il primo anno senza i suoi genitori, Sebastiano e Nadia, che figurano tra le 29 vittime del disastro del Rigopiano. La tragedia si verificò il 18 gennaio 2017 e vide il bambino salvarsi assieme ad altre dieci persone. Nelle ultime settimane i fratelli maggiori di Edoardo, Riccardo e Piergiovanni, hanno riaperto la pizzeria dei loro genitori a Loreto Aprutino, ma per quanto riguarda il bambino è la zia Simona a provvedere a lui.

Rigopiano, lo Stato è del tutto assente

La donna non manca di esprimere tutta la propria delusione per quanto riguarda l’assenza totale dello Stato: “Non ci è arrivato nessun aiuto, l’unico sostegno lo abbiamo ricevuto attraverso le donazioni dei privati cittadini, per il resto sono io assieme ai miei cari a provvedere ad Edoardo. Non sono previsti benefit o rimborsi per le vittime di disastri come quella del Rigopiano e per i sopravvissuti, lo Stato italiano ci ha del tutto abbandonato – afferma la donna al quotidiano ‘La Repubblica’ in edicola oggi – credevo invece che qualcosa per aiutarci venisse messo in pratica, ma così non è stato. Del futuro di mio nipote non importa a nessun rappresentante delle istituzioni”.

S.L.