Roma: professore indagato per molestie a tre studentesse

(Websource/Archivio)

Uno scandalo ha colpito uno degli istituti scolastici più prestigiosi di Roma e dell’intera nazione, il Liceo Classico Torquato Tasso. A finire nel mirino della procura romana è stato un professore di storia e filosofia che ha ottenuto la cattedra circa tre anni fa. L’insegnante è accusato di aver molestato per circa un anno con messaggi privati ed espliciti quotidiani tre alunne, due delle quali non hanno raggiunto la maggiore età. La denuncia ai suoi danni è arrivata proprio dalle tre studentesse che stanche di quelle attenzioni indesiderate hanno deciso di chiedere aiuto ai genitori.

La decisione di porre fine a quella che era divenuta una prassi quotidiana è stata presa quando le tre giovani hanno scoperto di essere tutte oggetto delle attenzioni moleste del professore. Le tre ragazze hanno fatto fronte comune e dopo aver confessato quanto accaduto ai genitori si sono presentate alla procura per denunciarlo. A testimonianza della loro versione dei fatti ci sono le chat di un intero anno che le studentesse hanno salvato sui loro smartphone. Registrate le denunce ed acquisite le comunicazioni, gli inquirenti si sono presentati dal preside del liceo romano per parlare dell’accaduto. Questo ha negato di essere a conoscenza dei fatti ed ha fatto una segnalazione al Provveditorato del Lazio affinché l’insegnante venisse temporaneamente sospeso.

La sospensione sarà valida finché le indagini non verranno concluse, il docente, indagato per molestie, sarà presto ascoltato dal pubblico ministero Francesca Passanisi che avrà il compito di confermare o meno il capo d’accusa. Solo ad indagine conclusa, dunque, verrà deciso se il professore potrà essere reintegrato, se verrà confermata la sospensione o se verrà licenziato. Una brutta vicenda che getta ombre su uno degli istituti più prestigiosi del nostro Paese, dal quale sono usciti personaggi illustri del calibro di Moravia, Andreotti, Weltroni e l’attuale premier Paolo Gentiloni.

F.S.