venezia

(Websource/archivio)

Non hanno pensato affatto a rifiutare al grosso colpo di fortuna capitato loro, ma la scelta da parte di due turisti australiani sta suscitando commenti per lo più negativi. Si tratta di due 75 provenienti da Sydney ed in visita a Venezia che nella giornata di ieri hanno trovato in zona San Luca un mazzetto di ben 3500 euro arrotolati. Il rinvenimento è avvenuto all’esterno di un noto negozio di abbigliamento, e la cosa lascia pochi dubbi riguardo a quanto sembra essere successo. Probabilmente quel denaro è stato perso da qualche altro incauto visitatore.

Turisti fortunati quanto egoisti a Venezia: “I soldi ritrovati non li restituiamo”

Fatto sta che i due turisti australiani, dopo aver superato lo stupore iniziale per questo inatteso quanto grosso colpo di fortuna, hanno chiesto aiuto ad un veneziano che stava lavorando nei pressi, domandandogli se le banconote da loro ritrovate fossero autentiche. Dopo la risposta affermativa da parte dell’uomo, era giunto da parte sua anche il consiglio a rivolgersi alle forze dell’ordine, in quanto quei soldi avrebbero potuto avere anche una provenienza illecita. Ma a quel punto i due turisti hanno risposto in maniera fin troppo ironica che la sera stessa se ne sarebbero andati a cena. E per l’italiano non c’è stata nemmeno l’ombra di un caffè. A novembre era sorta la polemica che ogni tanto emerge in relazione al prezzo salato che i visitatori della Serenissima si trovano a dover pagare per quanto consumato.

S.L.