Baltimora: paziente di un ospedale abbandonata per strada – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:30
Baltimora
(screenshot video)

Un uomo si è accorto che quattro guardie di sicurezza in ospedale vestite di nero camminavano verso di lui, poi lo superavano. Uno di loro stava spingendo una sedia a rotelle vuota. Ha preso la sua macchina fotografica e ha cercato di capire cosa stesse accadendo. Siamo a Baltimora, negli Usa. L’uomo, Imamu Baraka, si accorge a quel punto che gli operatori sanitari hanno lasciato lì una donna, vestita solo di un camice ospedaliero e calze. “Non vorrete lasciarla qui?”, chiede l’uomo, ma quelli sono già rientrati nell’ospedale.

Si tratta soltanto dell’ultimo episodio di una pratica gravissima che viene portata avanti non solo a Baltimora, ma in molti Stati Usa, chiamata “patient dumping”. Il fatto ha scatenato indignazione in tutto il paese. Inoltre, violerebbe una legge federale del 1986 che impone agli ospedali di rilasciare coloro che sono affidati alle loro cure in un ambiente sicuro. “Questo tipo di comportamento è, a mio avviso, illegale e sicuramente immorale”, ha detto Arthur L. Caplan, fondatore della divisione di etica medica presso la Scuola di Medicina dell’Università di New York. Poi ha aggiunto: “Non si butta in strada qualcuno che ha problemi e può avere ferite. Cerchi di portarli nel posto migliore possibile, e questo non è la panca davanti all’ospedale”.

La donna lasciata fuori dal Midtown Campus dell’Università del Maryland Medical Center riusciva a malapena a camminare e sembrava incapace di parlare. L’uomo che filma trova le sue cose in sacchetti di plastica alla fermata dell’autobus e la incoraggia a sedersi. “È disgustoso che l’abbiano lasciata incustodita su una fermata dell’autobus, mezza nuda”, ha detto nel video. L’uomo ha poi chiamato i soccorsi e alla fine il personale medico sanitario ha riportato la donna in ospedale. Dopo che i paramedici hanno riportato la donna dentro, Baraka ha aspettato al freddo per circa due ore per assicurarsi che il personale dell’ospedale non la buttasse di nuovo fuori. Si è poi appreso che la donna è stata portata in un rifugio per senzatetto, dove ha potuto riabbracciare la madre.

“Condividiamo lo shock e la delusione di molti che hanno visto il video che mostra la dimissione di un paziente” da un’assistenza di emergenza, ha detto una portavoce dell’ospedale in una dichiarazione. Poi ha proseguito: “Questo sfortunato evento non è rappresentativo della nostra missione centrata sul paziente. Per questo, siamo veramente dispiaciuti”. Successivamente, in una conferenza stampa, il capo dell’ospedale si è impegnato a indagare su ciò che ha descritto come “un fallimento delle basi di quelle che sono la compassione e l’empatia”.

GUARDA VIDEO

GM