Francia, l’arbitro impazzisce: dà un calcio al giocatore e poi lo espelle – VIDEO

(Youtube)

Una cosa così non si era mai vista, forse nemmeno ai tempi d’oro di Mai dire Gol quando scene improbabili dai campi di calcio di periferia ci facevano fare una risata. C’è poco da ridere è senza dubbio quello che stanno pensando i vertici del calcio francese minato senza dubbio nella sua credibilità da quanto accaduto in una partita di cartello come Paris Saint Germain-Nantes.

L’arbitro perde la testa: una cosa mai vista

Mentre inseguiva una veloce azione di contropiede l’arbitro Tony Chapron è stato involontariamente sbilanciato e fatto cadere da un giocatore del Nantes, anche lui alle prese con una rincorsa nei confronti degli avversari. L’arbitro, appena è caduto, ha commesso una fallo di reazione dando un calcio al giocatore e poi, non contento, si è alzato e lo ha ammonito decretandone così l’espulsione dato che aveva già ricevuto in precedenza un cartellino giallo.

Le reazioni e la decisione: “Arbitro sospeso”

“È indegno di un arbitro. Se quel gesto lo fa un giocatore si becca come minimo dieci turni di squalifica: spero che le immagini servano per far chiarezza in commissione disciplinare” dice il centrocampista Rongier. “È una comica – aggiunge il presidente del Nantes, Kita -, e qualcosa di scandaloso. Va creata una scuola per gli arbitri. Siamo al dilettantismo puro, tutti ci ridono dietro”. Così mentre la federazione decise di sospendere temporaneamente l’arbitro, lui pubblica una nota ufficiale nella quale prova a scusarsi: “Durante la gara sono stato colpito da Diego Carlos. Alla luce delle immagini il suo gesto non mi sembra volontario. Ma in occasione di questo scontro ho avvertito un forte dolore a causa di una recente ferita. In un riflesso sbagliato ho allungato la gamba verso il calciatore. Il giocatore non l’ha fatto apposta, non andava ammonito”.

F.B.