(Websource /archivio)

Prima la notizia del ricovero in ospedale per un “collasso”, che ha fatto subito il giro del web scatenando il panico tra i fan. Poi la secca smentita: è stato solo un falso allarme. E’ mistero sulle condizioni di Pelè. Invitato a Londra da un’associazione di giornalisti calcistici inglesi, il 77enne “O Rei” ha ufficialmente declinato l’invito per “motivi di salute”. Appresa la notizia, gli organizzatori dell’evento hanno diffuso una nota in cui spiegavano che il tre volte campione del mondo aveva avuto un collasso e si trovava in ospedale “per una serie di esami”.

La verità sulle condizioni del campione

“Nelle prime ore della mattina di giovedì – si legge nel comunicato firmato dal segretario dell’associazione Paul McCarthy – Pelè ha avuto un collasso ed è stato portato in ospedale per una serie di controlli che hanno evidenziato uno stato di profonda stanchezza generale. Ora è collegato a una flebo, è tenuto sotto osservazione e i medici seguono attentamente l’evolversi della situazione. Non c’è prova che ci sia qualcosa di più grave, e gli auguriamo di riprendersi presto”. Ma dal Brasile è giunta la smentita di una fonte molto vicina al diretto interessato, secondo cui l’ex fuoriclasse “semplicemente non è andato a Londra perché in questo periodo è molto stanco”.

L’ex attaccante della Selecao, considerato il più grande calciatore di tutti i tempi, negli ultimi anni è stato ricoverato in ospedale per problemi ai reni e alla prostata. Dopo aver subìto un’operazione all’anca si muove ha bisogno di un deambulatore, come si è visto alcuni giorni fa alla presentazione del campionato carioca, alla quale ha partecipato con l’entusiasmo di sempre, trovando anche la forza di scherzare sulle proprie condizioni di salute: “Ecco il mio nuovo paio di scarpini”, ha detto. Parola di campione.

EDS