La moglie pubblica una foto hot e Zarate la insulta pesantemente

(websource/Instagram)

Da tempo non si avevano notizie dell’attaccante argentino Mauro Zarate. Il calciatore, infatti, dopo aver impressionato tutti nel suo debutto in Serie A, non è riuscito a confermarsi ai livelli di eccellenza del primo anno ed in seguito ad una serie di trasferimenti poco fortunati, Inter prima e Fiorentina poi, ha perso quotazioni nel calcio mercato e feeling con il campo. La situazione di stasi della sua carriera si è risolta quando gli è arrivata una corposa proposta dagli Emirati Arabi dove il bomber scuola Velez Sarfield milita tuttora.

Recentemente Maurito è tornato agli onori della cronaca dopo un periodo di anonimato, ma questa volta non lo ha fatto per una prestazione degna di nota in campo, ma per una uscita fuori luogo sul profilo social della moglie Natalie Weber. La splendida modella ha seguito il marito con i due figli a Dubai e nei tempi di relax tra un lavoro e l’altro si gode il clima mite e le spiagge della città araba. Durante una delle sue gite in spiaggia Natalie si è fatta scattare delle foto con un costume da bagno che lascia poco all’immaginazione, generando il solito nugulo di commenti di follower con la bava alla bocca.

L’eccessiva attenzione dedicata dai supporter della modella allo scatto hanno indispettito l’attaccante argentino che dopo averla vista ha commentato con poca eleganza la foto, insultando pubblicamente la moglie: “Idiota ma che fai… secondo me dovresti togliere quell’immagine con tutti quei commenti che genera…”. L’uscita del calciatore non è piaciuta agli utenti Instagram che lo hanno accusato di chiusura mentale e maschilismo, oltre a prenderlo in giro per una gelosia immotivata, dato che la moglie fa quegli scatti anche per lavoro. L’argentino ha spesso manifestato il proprio amore per Natalie pubblicamente, mentre militava nella Fiorentina Zarate aveva fatto commuovere tutti dedicando un gol alla moglie che in quel periodo stava poco bene, un gesto sicuramente più galante dell’ultimo.ù

F.S.