British Airways

(websource/Archivio)

Un pilota della British Airways sospettato di essere stato ubriaco è stato arrestato a bordo di un volo internazionale poco prima che fosse pronto per il decollo. La polizia del Sussex ha confermato di essere stata chiamata all’aeroporto di Gatwick alle 8.25 di giovedì, dopo che un membro dello staff della British Airways era stato segnalato sotto l’influenza dell’alcool. Gli agenti salirono a bordo dell’aereo, il volo 2063 per le Mauritius, e arrestarono un uomo “sospettato di svolgere una funzione di trasporto aereo sebbene il livello di alcol superasse il limite prescritto”.

L’uomo di 49 anni, da Harmondsworth nella zona ovest di Londra, è stato preso in custodia ma non è stata ancora formalizzata l’accusa. Il volo è stato ritardato di diverse ore fino a quando non è stato individuato un altro pilota. British Airways si è scusata per l’incidente. “Stiamo prendendo la questione con estrema serietà e stiamo assistendo la polizia nelle loro indagini”, si legge in una nota. Poi la compagnia prosegue: “Ci scusiamo per il ritardo nei confronti dei nostri clienti: l’aereo è rimasto al cancello fino a quando un terzo pilota alternativo si è unito all’equipaggio di condotta. La sicurezza dei nostri clienti e dell’equipaggio sono sempre la nostra priorità assoluta”. Ha ricostruito un portavoce della British Airways: “I poliziotti si sono precipitati sull’aereo e sono andati dritti verso la cabina di pilotaggio. Il primo ufficiale è stato ammanettato e portato via”.

GM