Uomo aggredisce medici e muore subito dopo: era un anziano cardiopatico

uomo aggredisce medici
(Websource/Archivio)

Uomo aggredisce medici e poi muore. È accaduto all’Ospedale Civico di Pavia nella notte tra domenica e lunedì scorsi, quando un anziano ricoverato nel reparto di cardiologia ha dato all’improvviso in escandescenze scagliandosi contro il personale sanitario di turno. L’uomo, 75 anni, ha afferrato un coltello con il quale ha colpito un cardiologo ed un suo collega accorso da un altro reparto, che gli si erano avvicinati per riportarlo alla ragione. Ma la situazione non si è affatto calmata, anzi: l’anziano ha aggredito entrambi causando loro per fortuna soltanto qualche ferita superficiale al viso che richiederà pochi giorni di prognosi. Le condizioni del 75enne avevano fatto si che i suoi fendenti non risultassero particolarmente veementi, ma questo episodio ha generato il panico.

Uomo aggredisce medici, subito dopo però muore

Una volta fermato, l’uomo ha accusato un repentino attacco di cuore che in pochissimi istanti ha finito con l’ucciderlo, senza che i dottori lì presenti potessero fare niente per salvarlo. Anche i carabinieri, intervenuti in questa vicenda, non hanno rivelato delle responsabilità da parte dei dipendenti della struttura. Tutto è risultato frutto di una tragica fatalità, anche se l’anziano, nella colluttazione scaturita allo scopo di fermarlo, sarebbe stato colpito con un pugno. Il troppo stress ha aggravato la sua già importante e compromessa situazione cardiaca, provocando l’attacco di cuore letale. Altrove invece un uomo è guarito dal cancro, e lo ha fatto soprattutto grazie alla moglie.

S.L.