cadavere nel torrente

(Websource/archivio)

Un cadavere nel torrente è stato rinvenuto da tre ragazzini mentre stavano giocando. Il fatto si è verificato nella giornata di ieri in provincia di Grosseto, per la precisione nel piccolo comune di Roccatederighi. Qui i giovanissimi erano intenti a trascorrere la domenica in totale spensieratezza quando dalle acque del torrente Fossato hanno notato qualcosa di strano che faceva capolino. Avvicinandosi si sono poi accordi che si trattava del corpo di una persona, e subito hanno chiamato i rispettivi genitori, che a loro volta hanno avvisato immediatamente i carabinieri. Le forze dell’ordine hanno ipotizzato che la vittima fosse di sesso femminile, stabilendo ciò dai resti degli abiti che indossava quando è finita in acqua.

Cadavere nel torrente, si ipotizza che possa appartenere ad una residente sparita da settimane

Si ritiene che il cadavere nel torrente appartenga ad una donna residente proprio a Roccatederighi e scomparsa da circa un mese. Sui resti venuti alla luce dopo questa orrenda scoperta saranno condotti dei test su eventuali tracce di Dna ancora presenti, nonostante la carcassa sia rimasta in acqua presumibilmente per diverso tempo. Si vogliono avere conferme circa il fatto che si tratti di una donna e cercare anche di risalire all’identità della vittima. Intanto dopo quasi un mese di ricerche è stato scoperto nei giorni scorsi il corpo di un giovane che era stato licenziato due giorni prima di Natale e che poco dopo aveva fatto perdere le sue tracce.

S.L.