“Io sono Mia”, dopo il boom di ascolti la RAI replica

“Io Sono Mia”, dopo il boom di ascolti in prima serata, la Rai ha deciso di replicare la visione del film stasera in seconda serata, alle 22:30.

Nella serata del 5 luglio, ha debuttato sul piccolo schermo il film  “Io sono Mia”, diretto dal regista Riccardo Donna. La pellicola omaggia la cantante Mia Martini, deceduta in circostanze misteriose, il 12 maggio del 1995. Il film ha riscosso molto successo tra il pubblico soprattutto perché rimane fedele al vero vissuto dell’artista, anche se a causa di alcune liberatorie non concesse è stata necessaria qualche modifica.

Ad esempio, il grande amore della cantante, Ivano Fossati, non ha espresso il consenso per apparire nel film, ed è stato sostituito da un fotografo di nome Andrea, interpretato da Maurizio Lastrico.

Pesa anche l’assenza di Renato Zero, con cui la cantante aveva un forte legame di amicizia. L’esuberante cantante romano ha comunque ispirato un personaggio del film, Anthony, con cui è stato possibile raccontare il famoso aneddoto della 600.

La pellicola “Io sono Mia”, parte con un’intervista rilasciata prima della sua esibizione a Sanremo nel 1989. Da qui si evoca un grande flashback, che permette di ripercorrere momenti chiave dell’infanzia e della sua vita artistica.

Anche Loredana Bertè promuove “Io Sono Mia”

Per omaggiare Mia Martini e sua sorella Loredana Bertè, Techetechetè, ha deciso di dedicargli un’intera puntata.

Ed è proprio Loredana Bertè una delle prime estimatrici della pellicola girata in onore della sorella. La rockstar italiana, infatti, è stata colpita dalla fedele riproduzione della realtà e inoltre ha colto l’occasione per ricordare quanto il proprio padre abbia influito negativamente sulla propria infanzia. La Bertè infatti, ancora oggi imputa la morte della sorella al padre, ricordando il volto di Mia nella bara pieno di lividi.

L.P.