Due scabrosi omicidi a Tulare County, California, dove una madre uccide i suoi due figli affogandoli

Due omicidi identici in due settimane. E’ successo a Tulare County, in California. Dove una madre uccide due figli affogandoli in acqua.

Il primo a morire è stato il fratello grande di nome Jackson Telnas. La madre infatti ha tenuto il proprio figlio con la testa sott’acqua troppo a lungo ed il piccolo dodicenne non ce l’ha fatta. Ma una settimana dopo stessa sorte è toccata al fratellino più piccolo, Jacob.

Infatti dopo il tentato affogo, Jacob era stato portato d’urgenza all’ospedale Valley Children’s di Tulare County. Purtroppo i medici dell’ospedale non hanno potuto fare niente, se non decretarne la morte.

I medici hanno potuto solamente costatare che il cervello era privo di ossigeno. Entrambi i ragazzi sono stati trovati incoscienti in un canale di irrigazione il 29 giugno. L’indiziata numero uno nell’uccisione dei due bambini è la madre Sherri Telnas.

Già nel 2008, Sherri aveva provato ad uccidere Jackson, quando aveva appena dieci mesi di vita.

La madre era stata rilasciata dalla clinica psichiatrica nel 2016 ed adesso è imputata per l’uccisione dei suoi due figli. La nonna dei due bambini era accanto al letto di ospedale di Jacob, quando il rspiratore artificiale è stato spento. La nonna dei due bambini ha dichiarato: “Mio figlio ha perso i suoi due bambini ed io ho perso i miei nipoti che erano davvero preziosi per me.”

Che pena spetta alla madre dei bambini

Dopo l’omicidio dei due fratellini Jackson e Jacob, adesso Sherri dovrà vedersela con la dura corte di giustizia americana. Sherri è condannata con la pena di duplice omicidio e difficilmente riuscirà ad ottenere qualche sconto della pena. La prima udienza preliminare è prevista il 15 agosto.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !