Romero alla Juventus, è praticamente tutto fatto. Il calciatore, che da tempo era seguito dalla squadra bianconera, è in questo momento a Torino, per sostenere le visite mediche allo J Medical. 

Juventus, Romero è vicinissimo. Dopo settimane di trattative e sondaggi con il Genoa, alla fine il club bianconero pare aver trovato la quadra per mettere a segno il colpo. La squadra bianconera, infatti, ha sempre un occhio rivolto al futuro, per avere oggi i campioni di domani, proprio come Cristian Romero. Il difensore centrale è uno dei prospetti più interessanti della Serie A e nell’ultima stagione al Genoa ha fatto cose davvero molto importanti. In molti hanno messo nel mirino il giovane calciatore ma alla fine, a spuntarla, è stata la Juventus, che ha pubblicato un video del suo arrivo allo J Medical per le visite di rito prima della firma del contratto, che dovrebbe essere parecchio lungo e sicuramente molto più ricco di quello che attualmente lo lega al Genoa F.C.

LEGGI ANCHE —> Barella ha scelto il suo futuro, è fatta

Romero alla Juventus, il profilo dell’argentino

Cristian Romero è nato a Cordoba, Argentina, il 27 aprile 1998. Di piede destro ed alto 185 centimetri, il calciatore sudamericano sa giocare come centrale sinistro o destro nella difesa a quattro ed adattarsi come esterno difensivo largo a destra, nonché come braccetto destro in una difesa a tre. Ha mosso i suoi primi passi nel Belgrano, che dalle Giovanili lo ha cresciuto fino a portarlo in prima squadra. L’estate scorsa il Genoa lo ha preso per poco più di 1.5 milioni di euro e probabilmente lo ha rivenduto alla Juventus per almeno 15 volte tanto. Difficilmente Romero resterà alla Juventus, più probabile che la squadra bianconera lo rispedisca al Genoa per crescere ulteriormente e farsi le ossa in vista del grande salto in bianconero. La Juventus, quindi, già pianifica con l’acquisizione a titolo definitivo di questo classe 1998, tenendo conto della pesante carta d’identità di Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, rispettivamente di 32 e 34 anni. A breve di dovrà essere un ricambio generazionale e Romero è la prima pietra di una nuovo ponte che dovrebbe portare la Juve verso i successi del futuro.

N.A.