Choc a Frosinone: autista bus aggredisce ragazzo africano. Il tutto è stato registrato da un cellulare. L’azienda: “Comportamento inaccettabile, uomo non in pericolo: già avviato l’iter disciplinare”

Calcio e pugni per far scendere dal pullman un ragazzo africano. La notizia choc arriva da Cassino, a Frosinone, ed è tutto riscontrabile con un video amatoriale.

Il protagonista dell’aggressione è un autista Cotral, azienda dei trasporti della Regione Lazio. Il tutto è avvenuto lo scorso 8 luglio, attorno alle 22.00 e al termine della corsa Ferentino-Stabilimento Fca (cancello 4) di Piedimonte San Germano.

Frosinone, aggressione autista bus: i motivi

Un comportamento inaccettabile dal quale la Contral ha già prontamente preso le distanze: ““Il comportamento dell’autista che ha malmenato un passeggero nel tentativo di farlo scendere dal bus è inaccettabile e l’azienda ha già attivato l’iter disciplinare previsto in queste circostanze. Cotral respinge con forza ogni forma di violenza, anche perché da una prima ricostruzione e dei fatti e dalle immagini del video apparso in rete si evince chiaramente che l’autista non si trovasse in alcuna situazione di pericolo“.

Il motivo di tale comportamento? Secondo gli autisti locali, il passeggero volesse salire sul bus nonostante questo fosse fuori servizio aggressione. In realtà, secondo quanto riferisce invece la società regionale, il bus si apprestava invece ad andare al cancello 1 per riprendere la corsa. Dopo l’episodio è stata chiamata un’ambulanza che ha medicato il ragazzo di colore. Solo lievi ferite per lui.

 

P.C.

Leggi anche: Codice stradale, novità in arrivo: addio ai cavalli, strisce rosa e non solo

 

Redazione DirettaNews.it