Dura battaglia degli ambientalisti contro Jovanotti, le associazioni si sono scagliano contro il Jova Beach Party

Il nuovo tour estivo di Jovanotti, chiamato “Jova Beach Party”, era stato accolto con grande entusiasmo dai sostenitori del cantante romano. Una trovata innovativa quella di “Jova“, quella di fare un tour estivo completamente sulle spiagge di tutta italia.

Innovativa per i fan ma non per le associazioni a protezione dell’ambiente. Infatti ad ostacolare la buona riuscita del tour ci sarà un gruppo folto di ambientalisti contro Jovanotti. Al centro della questione c’è il fratino.

A sollevare la spigolosa questione ci ha pensato l’associazione ambientalista riminese Italia Nostra, associazione per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale. L’associazione riminese infatti ha affermato che la folla potrebbe schiacciare varie famiglie di fratini, un piccolo uccello in via di estinizione, che nidifica sulle spaigge europee. Al momento in  Italia sono presenti circa 700 famiglie di fratini, 30-40 coppie sono presenti solamente in Emilia Romagna.

Ma nonostante gli appelli delle associazioni per la difesa dell’ambiente si facciano sempre più insistenti, ancora deve  arrivare deve contrabbattere l’artista romano, non curante nemmeno della diffusione su Twitter dell’hashtag #NoJovaBeachParty.

Stasera a Rimini la prima tappa del Jova Beach Party

Le proteste degli ambientalisti non preoccupano però Lorenzo Cherubini, che partirà stasera con il Jova Beach Party, proprio a Rimini. L’unico nemico dell’artista romano dovrebbe essere solamente il maltempo. Infatti sulla spiaggia Miramare di Rimini, è stato posticipato l’apertura dei cancelli alle ore 15:00.

Curioso il format scelto da Jovanotti. Infatti saranno installati tre palchi disseminati sul lungomare di Rimini Terme, dove si esibiranno degli artisti selezionati dal cantante romano, tra cui spiccano i nomi di Ralf, il Duo Bucolico e l’Orchestra Grande Evento di Moreno Il Biondo, icona romagnola del liscio della scuola di Secondo Casadei.

A fare da cornice allo spettacolo ci penserà il mare romagnolo, anche se dalle 20:30 scatterà il divieto di balneazione.

L.P.

Per altre notizie sul mondo dello Spettacolo, CLICCA QUI !