Gianna Del Gaudio: il marito Antonio Tizzani verrà processato per omicidio

È stato rinviato a giudizio Antonio Tizzani, il marito della professoressa in pensione Gianna Del Gaudio, sgozzata in casa la notte del 26 agosto 2016.

Antonio Tizzani rinviato a giudizio per l’omicidio di sua moglie. Gianna Del Gaudio è stata sgozzata a 63 anni nella sua villetta di via Madonna delle Nevi a Seriate poco dopo la mezzanotte del 26 agosto 2016. Giovedì 11 luglio il marito, 71 anni, si è presentato in tribunale a Bergamo per l’udienza preliminare di fronte al Gup Lucia Graziosi. L’ex ferroviere è arrivato in via Borfuro alle 11.20 accompagnato dal proprio avvocato, Giovanna Agnelli, e dai figli Mario e Paolo. Dopo oltre quattro ore di udienza il verdetto del giudice. All’uscita, poco prima delle 16, Tizzani non ha commentato la decisione. L’uomo ha sempre professato la sua innocenza, ma il gip ha disposto il processo e la data della prima udienza è stata fissata al 4 dicembre 2019.

LEGGI ANCHE: OMICIDIO LUCA VARANI, LA CASSAZIONE CONFERMA LA CONDANNA: “ABISSO UMANO”

Gianna Del Gaudio, la storia: il marito non ha mai confessato

La professoressa di Bergamo in pensione è stata uccisa con un taglio alla gola nella sua casa di Seriate nella notte fra il 26 e 27 agosto 2016, probabilmente con un cutter. Tizzani ha sempre respinto le accuse in varie interviste ma avvalendosi della facoltà di non rispondere davanti agli inquirenti. All’epoca del delitto aveva raccontato di aver visto quella notte un uomo incappucciato allontanarsi dalla villetta. Il suo racconto non ha trovato alcun riscontro nelle immagini di sorveglianza della zona.

I sospetti sin da subito si sono addensati sull’uomo, ma fino a oggi esistono solo indizi a suo carico. Molte le ipotesi fatte, ma solo Antonio Tizzani è stato sempre l’unico indagato per questo omicidio. Contro di lui, ci sarebbe tra l’altro la testimonianza di uno dei vicini di casa. Questi avrebbe sentito la coppia litigare.