Eclissi lunare tra martedì 16 luglio e mercoledì 17: tutte le info

E’ prevista per domani, martedì 16 luglio, l’eclissi di Luna parziale. Sarà questo l’evento astronomico più importante dell’anno in Italia con l’unica occasione questa per goderselo da qui al 2021.  L’evento sarà visibile dalle 20.44 circa di domani, quando il nostro satellite entrerà nel cono di penombra. Il contatto, il quale sancirà l’inizio della vera eclissi, avverrà alle 22.01 mentre il picco massimo alle 23:30. In questo preciso istante avremo un disco lunare per la gran parte oscurato dall’ombra del nostro pianeta e potremmo apprezzare in suo colore tra il rossastro e il bianco-giallognolo. L’uscita dal cono d’ombra ci sarà poi alle 00:59 di mercoledì 17. Il termine completo di questo spettacolo astronomico avverrà dopo le 2:17.

Vuoi scoprire come sarà il meteo in occasione di tale evento? Clicca qui.

Eclissi lunare, ecco come e dove vederla

A differenza di quella solare, l’eclissi di Luna può essere vista ad occhio nudo e senza l’uso di particolari strumenti. I punti ideali per osservarla al meglio sono luoghi come campagne, spiagge o montagne. Se muniti di un semplice binocolo sarà anche possibile notare diversi elementi specifici dell’eclissi di Luna, mentre al telescopio si potranno gustare tutti i momenti più belli anticipati dagli allineamenti di Giove e Saturno. Tale fenomeno coincide tra l’altro con la celebrazione dei 50 anni del primo allunaggio che avvenne il 20 luglio del 1969 quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin posarono il modulo Eagle (l’Aquila) sul Mare della Tranquillità.

Ecco la lista di tutte le prossime eclissi fino al 2027:

  • Eclissi lunare parziale – 16 luglio 2019
  • Eclissi solare anulare – 21 giugno 2020
  • Eclissi solare anulare – 10 giugno 2021
  • Eclissi solare parziale – 25 ottobre 2022
  • Eclissi lunare parziale – 23 ottobre 2023
  • Eclissi solare parziale – 29 marzo 2025
  • Eclissi lunare totale – 7 settembre 2025
  • Eclissi solare totale – 12 agosto 2026
  • Eclissi lunare parziale – 28 agosto 2026
  • Eclissi solare totale – 2 agosto 2027

Ecco come fotografare il fenomeno

Per fotografare l’eclissi, la fotocamera dovrà essere dotata di impostazioni manuali per poter fotografare la Luna senza saturarla e trovando la giusta combinazione tra tempo di esposizione e sensibilità ISO. Il metodo più semplice è quello di dotarsi di un telescopio o un obiettivo di lunga focale che permetta di aumentare gli ingrandimenti. Un’impostazione ad esempio di 1/250 e 400 ISO potrebbe essere un buon punto di partenza. Se si desidera fotografare invece il satellite che sovrasta elementi paesaggistici si dovrà utilizzare un obiettivo a corta focale (dunque bassi ingrandimenti). Se si dispone di una fotocamera digitale si può provare con la combinazione 200– 400 ISO e 5 o 40 secondi. Nonostante ciò, maggiore sarà il tempo di esposizione, più sarà la possibilità di ottenere del mosso.

Se si desidera fotografare invece il percorso che seguirà la Luna durante l’Eclissi, parliamo di un’operazione più complessa. Nella prima fase dell’Eclissi consigliamo di piazzare l’immagine della Luna in uno degli angoli prevedendo il percorso che farà la Luna all’interno dell’inquadratura. Dopodiché andrà scattata una sequenza di immagini a tempi regolari per ricomporre il tragitto e le fasi del satellite.

M.D.G