Nell’anniversario dell’allunaggio, arriva l’eclissi lunare parziale

L’evento astronomico più rilevante di questo luglio 2019, è l’eclissi lunare di stasera. Per la precisione si tratterà di un’eclissi parziale in quanto la parte di luna piena che sarà oscurata dal cono d’ombra della Terra oscillerà tra il 55 e il 70%, abbastanza da far sì che il nostro satellite assuma il caratteristico colore rossastro.

L’evento è visibile ad occhio nudo. La Luna piena sorgerà già nel cono di penombra della Terra, dunque la sua luce sarà già un po’ smorzata, e inizierà a entrare nel cono d’ombra alle 22 circa. Il massimo dell’eclissi si avrà alle 23.30, tenendo presente che trattandosi di un’ eclissi parziale non tutta la faccia visibile della Luna sarà oscurata. La fine dell’eclissi è prevista per le 2:30 del 17 luglio, quando gradualmente l’ombra scomparirà dal disco lunare. La prossima eclissi lunare totale, la vedremo soltanto il 31 dicembre 2028.

Nessun rischio per chi vuole seguire l’eclissi: a differenza dell’eclissi solare che può provocare problemi alla vista, l’evento è scrutabile senza alcuna protezione.

Anniversario dello sbarco sulla luna

Il 16 luglio 2019 non è unico soltanto per l’eclissi lunare parziale, ma anche perché oggi ricorrono 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Il lancio di Apollo 11 è stato un evento seguito da tutto il mondo, esattamente come l’allunaggio di Neil Armstrong, avvenuto 4 giorni dopo.

LEGGI ANCHE: NASA: 50 ANNI FA LO SBARCO SULLA LUNA, COSA CI RISERVA IL FUTURO

La spiegazione di Media Inaf

il notiziario online dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, ha diffuso sul suo account Twitter un’interessante animazione realizzata da Mauro Messerotti, ricercatore all’Inaf di Trieste, che permette di farsi un’idea chiara di ciò che accadrà oggi.

 

Per gli appassionati di astrologia

La luna piena di domani sarà in eclissi nei gradi del Capricorno assieme a Plutone e Saturno.