Claudio Onorato morto suicida, il caso del ragazzo che amava il reggae

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Claudio Onorato, il ragazzo che amava il reggae. La mamma non si arrende per scoprire la verità

Quello di Claudio Onorato è uno dei tanti casi analizzati quest’anno dal programma Chi l’ha visto? Il ragazzo 30 enne di Foggia, è stato trovato impiccato il 4 Febbraio 2018 nel suo appartamento. Questa sera, nello Speciale Estate 2019 Chi l’ha visto? verrà rammentata anche la sua storia.

Claudio Onorato, la storia del ragazzo che amava il raggae

Vent’otto giorni prima della sua morte, Claudio Onorato era stato invitato a casa della fidanzata. La famiglia gli ha porto un tranello, perché non erano d’accordo con la relazione dei due e l’ha massacrato di botte. Al pestaggio presero parte anche alcuni membri della Protezione civile. Claudio nei giorni successivi ha continuato a ricevere minacce, a tal punto da spingerlo a restare a casa, fino al 4 febbraio.

Gli inquirenti, in merito, indagano per istigazione e di recente il caso rischiava di essere archiviato se non fosse stato per l’intervento della famiglia, ed in particolare della madre, intenta più che mai a fare luce su quanto realmente accaduto.

Per la famiglia di Claudio Onorato non ci sarebbero dubbi: sarebbero stati i familiari della fidanzata del 3oenne di Candela a spingerlo a togliersi la vita. La mamma, Cinzia Ciocia, insieme al suo legale Vito Mecca, hanno insistito affinché il caso non venisse archiviato.

Lo scorso maggio, il giudice per le indagini preliminari di Foggia ha ascoltato il dolore della donna ed ha deciso di non fermare le indagini sul trentenne morto suicida. Ad oggi, non si hanno certezze sulla morte del ragazzo.

LEGGI LA SCALETTA DELLO SPECIALE ESTATE 2019 CHI L’HA VISTO QUI