Ormai i farmaci sono una realtà costante in tutto il mondo, Italia specialmente. Ma quanto e in cosa hanno speso la maggior parte dei propri soldi gli italiani lo scorso anno? In “correttori” per il sesso e per  l’umore.

I farmaci in Italia sono una costante che unisce tutti. Lo stile di vita al quale ci costringiamo e siamo costretti ad imporci dalla società moderna è fondamentalmente insostenibile. Pochissime ore di sonno, continui viaggi, pressioni lavorative, sociali, amorose, familiari. Una vera e propria corsa contro il tempo e contro noi stessi. Bisogna fare sempre tutto meglio, nel minor tempo possibile, per compiacere tutti. E così, di giorno in giorno, il corpo ne risente ed anche in maniera piuttosto pesante. L’organismo umano non è una macchina, anche se sempre più volte pare averlo dimenticato. Abbiamo bisogno di un tot di ore di riposo al giorno, di momenti di relax, di interazioni sociali equilibrati, di variazioni, di stimoli, di una dieta equilibrata. Tutte cose che la società ci impone di raggiungere, da soli, per poi fare praticamente di tutto per impedire di ottenere. Ed ecco che, in risposta, buttiamo già un’enorme quantità di medicinali.

Farmaci in Italia, ecco quali sono i più usati

Che servano per porre un rimedio al modo in cui abbiamo trattato il nostro organismo o per aumentare le prestazioni del nostro corpo, oggigiorno ingurgitiamo una quantità di medicinali impressionante. Secondo il rapporto AIFA relativo all’anno 2018, infatti, in Italia sono stati spesi ben 29 miliardi di euro tra pillole, bustine ed iniezioni. In media, quindi, ogni cittadino dello stivale ha speso ben 432 euro in medicinali. Una cifra tutt’altro che bassa, che conferma come l’intera nazione sia dotto effetto di farmaci. Il 72% dei farmaci assunti è stato diffuso tramite prescrizione dal Servizio Sanitario Nazionale, il resto sono stati acquisti personali. Per quanto concerne i medicinali di classe C con ricetta maggiormente acquistati dagli italiani troviamo psicofarmaci e pastiglie per aumentare le prestazioni sessuali.

LEGGI ANCHE —> Lo scatto hot di Belen che ha infiammato i social

Psicofarmaci, contraccettivi e pillole per la disfunzione erettile i più acquistati

Secondo il rapporto AIFA sui medicinali acquistati nel 2018 dagli italiani,  i più venduti di classe C sono stati psicofarmaci e medicinali per migliorare le prestazioni sessuali.  In particolare benzodiazepine (psicofarmaci), i contraccettivi orali ed i farmaci per la disfunzione erettile. Questi tre sono state le voci che hanno mosso più soldi in Italia sotto la voce di farmaco di classe C, riporta Repubblica.

 

N.A.