Suicidio a Mergellina: una 22enne si lancia dal balcone di casa

Suicidio a Mergellina, uno delle zone più famose di Napoli. Una 22enne si è gettata nel vuoto dal suo balcone senza lasciare nessun messaggio.

Tragedia improvvisa a Mergellina, nel pieno cuore di Napoli. Il suicidio di una 22enne ch sui è uccisa lanciandosi dal balcone della sua casa, al settimo piano di un palazzo in via Fedro, vicino alla stagzione della metropolitana di Mergellina. Un volo che non le ha lasciato scampo: la ragazza è morta sul colpo e a nulla sono valsi quindi i soccorsi che pure sono stati chiamati tempestivamente.

In base alle prime informazioni raccolte, sembra che la 22enne protagonista del suicidio stesse prendendo il sole sul balcone, mentre in casa c’era anche la madre. All’improvviso si sarebbe alzata a gettata nel vuoto.

Una scena alla quale hanno assistito impotenti diversi passanti che transitavano da via Fedro, una delle vie più trafficate di Mergellina. E anche diverse persone che erano affacciate dai loro terrazzi sono rimaste sconvolte dalla scena senza poter fare nulla per fermarla.

Sul luogo del suicidio è accorso il personale del 118 che però ha potuto soltanto constatare il decesso della 22enne napoletana. La mamma della ragazza invece, che era rimasta all’interno dell’abitazione, è stata ritrovata in stato di shock e quindi prontamente soccorsa.

Leggi anche: Nuoro, ragazzino morto per una fucilata: un biglietto conferma il suicidio

La 22enne suicida era in cura per depressione

La 22enne protagonista del suicidio a Mergellina (della quale per ora non sono state diffuse le generalità) era molto conosciuta nella sua zona nessuno dei vicini o conoscenti ha mai avuto sospetti sulle sue intenzioni.

Studentessa modello all’Università Bocconi di Milano, da tempo si era trasferita a vivere nel capoluogo lombardo e lì aveva anche trovato un lavoro. Sembra però che da diverso tempo fosse anche in cura per risolvere problemi di depressione, legati ad un’altra tragedia familiare, il suicidio del fratello.

In ogni caso su questo e sull’esatta dinamica dovranno fare luce le forze dell’ordine che hanno cominciato con i loro primi rilievi.

F.D.