Juventus, Bonucci vuole restare. Il difensore centrale bianconero è protagonista di diverse voci di calciomercato, che lo vorrebbero andare via. Il giocatore, però, ha parlato del suo futuro in modo piuttosto chiaro. 

Juventus, Bonucci vuole rimanere. Dopo l’acquisizione a titolo definitivo di Matthijs de Ligt, la Juve potrebbe avere problemi là dietro. Ci sono infatti parecchi difensori centrali di livello assoluto in squadra, cosa che in parte è un punto di forza. In parte no. Con tanti giocatori importanti che lottano per una maglia da titolare, potrebbero esserci due effetti. Uno positivo, con la competitività che aumenta e le prestazioni che migliorano. Uno negativo, con lo spogliatoio che si spacca ed il malcontento che allaga lo spogliatoio con tensioni tossiche.

Juventus, Bonucci vuole restare in bianconero

Proprio per in molti parlano di una possibile cessione a titolo definitivo di Leonardo Bonucci. Il difensore centrale, infatti, è un doppio di de Ligt, dal punto di vista tattico e tecnico. Da quanto ha vestito la maglia rossonera, poi, i rapporti con l’ambiente sono leggermente deteriorati. Per questo, in caso di arrivo di un’offerta importante, in molti credono che la Juventus possa anche accettare. Con una cessione del genere i bianconeri rientrerebbero dei 75 milioni di euro spesi per de Ligt e risparmierebbero un ingaggio molto importante. Proprio del futuro e delle sue sensazioni ha parlato Leonardo Bonucci ai microfoni di JTV, Ecco le sue dichiarazioni: Addio? Questa è casa mia, dopo la stagione al Milan sono tornato perché mi sento al posto giusto. Qui ogni anno c’è da migliorarsi, anche in questa stagione tutti miglioreremo. Inoltre vorrei tornare ad essere quello di due anni fa: nelle ultime due stagioni potevo fare meglio e voglio tornare sui miei standard”.

LEGGI ANCHE —> Roma, colpo in mediana: è ufficiale

Bonucci su Sarri e Buffon alla Juventus

Bonucci ha poi parlato della stagione che sta per iniziare. Il difensore, infatti, si sente parte della squadra e non vuole andare via. Per questo già riflette sul nuovo tecnico bianconero Maurizio Sarri e sul ritorno in bianconero di Gianluigi Buffon. Ecco le sue parole:  Sarri? Lavoriamo molto con il pallone e gli allenamenti sono aumentati di intensità. Facciamo molte poche pause. In questo modo dobbiamo sempre essere pronti all’esercizio successivo e rimaniamo concentrati al massimo. Mi hanno colpito le idee di Sarri: quando le vedi da fuori ti fai un’idea, ma dall’interno capisci l’intelligenza di un allenatore che ha portato delle idee nuove. Buffon? Quello di Gigi è un grande ritorno, sia in campo che fuori”.