Lutto nel mondo della musica, morto Dj Shakespeare

Morto Dj Shakespeare, disc jockey veneto di appena 39 anni noto nell’ambiente delle serate italiane, ancora incerte le cause della sua morte

Luca Casalucci, meglio noto come Dj Shakespeare, era uno dei disc jockey più amati delle notti venete. Il Dj aveva appena 39 anni quando ha perso la vita nella sua casa di Musile di Piave, in provincia di Venezia.

Dj Shakespeare si presentava al suo pubblico così: «Metto dischi, organizzo parties, passo le giornate a cercare musica. Nato nel 1980, muoio ogni qualvolta la radio non canta».

Chi lo conosceva sapeva bene che la musica era la sua vita. Luca ascoltava musica ad ogni momento del giorno, ed anche prima di morire aveva postato uno dei suoi brani preferiti, Raised on Rock degli Scorpions.

Dj Shakespeare, cresce l’ipotesi malore

Per ora non si sa ancora niente sulla morte di Luca, ma secondo le prime indiscrezioni, un malore avrebbe stroncato la vita del giovane dj.

A trovarlo senza vita nella propria abitazione di Musile di Piave, sono stati i familiari. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno portato avanti la tesi del malore, come unica causa del decesso del disc jockey il cui nome d’arte era Shake The Rockfather. Adesso la salma è a disposizione delle forze giudiziarie.

Luca Casalucci era originario del Trevigiano, ed era molto conosciuto nelle serate tra la Marca ed il Veneziano, soprattutto tra gli amanti della notte. Alla notizia del suo decesso, sono arrivati sui social centinaia di messaggi di addio. Casalucci oltre al genere House/EDM, amava anche il genere Rock. Nelle ultime settimane aveva suonato  al festival Suoni di Marca sulle mura di Treviso.

Tra i vari messaggi di cordoglio, arriva anche quello dell’Hard Rock Venezia, dove Luca era assiduo frequentatore sia da cliente che da ospite musicale. Il messaggio del ristorante tematico recitava: “Oggi perdiamo un carissimo amico ed artista. Buon viaggio Shake, porta un po’ di sano rock ‘n’ roll anche lassù.”

L.P.

Per altre notizie sul mondo dello Spettacolo, CLICCA QUI !