Usa, bambini dimenticati in auto per 8 ore: muoiono due gemellini

Bambini dimenticati in auto: nuova tragedia negli USA. Vittima questa volta due gemellini, lasciati nel veicolo dal padre per ben 8 ore

Bambini dimenticati e morti in auto, è successo ancora. Questa volta negli USA, a New York City. Come racconta la stampa locale, la tragedia si è consumata lo scorso 26 luglio, quando Juan Rodriguez, 39enne e padre di due gemelli, ha lasciato entrambi bambini in auto, sui sediolini posteriori. Ha lasciato la vettura alle 08.00 per poi farvi ritoro soltanto alle 16.00, una volta terminato il lavoro, e ritrovando i due innocenti “con la schiuma alla bocca”. In quell’arco di tempo si sono registrati ben 30° centrigradi all’esterno.

Bambini dimenticati in auto, nuova tragedia negli USA

Padre di cinque bambini, l’uomo è stato rilasciato su cauzione di cento mila dollari, ma dovrà rispondere in tribunale. Nel frattempo, disperato, si dichiarato innocente e ha riferito alle autorità che era convinto di averli lasciati all’asilo, prima di recarsi in ospedale dove lavora. Gli investigatori al momento confermano la versione di Rodriguez, il quale si sarebbe accorto dei bambini soltanto una volta ripartito dopo il lavoro, chiamando immediatamente il 911. Secondo i pubblici ministeri, avrebbe riferito alla polizia le seguenti parole: “Mi sono come spento. I miei bambini sono morti. Ho ucciso i miei bambini”.

Come riferiscono i tabloid statunitensi, l’uomo non è stato favorito nemmeno dai vetri oscurati del veicolo, il che non gli ha permesso di vedere che effettivamente i bambini erano ancora lì. I testimoni parlano di urla disperate una volta scoperto il tutto. L’avvocato dell’uomo ha invece rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Il mio cliente è fuori di sé dal dolore, ed è così da ormai molto tempo. Sono seriamente preoccupato per la sua saluta mentale”. Il 1° agosto, intanto, risponderà in aula davanti ai giudici.

 

 

P.C.

 

Leggi anche: Terremoto in Friuli: tre scosse, paura tra la popolazione 

 

Redazione DirettaNews.it